Tag

, , , ,

La Chiesa Cattolica è talmente avulsa dalla realtà che si sta trasformando in un circolo di visionari ermeticamente rinchiusi in una torre d’avorio che passano il loro tempo a parlare al vento.

Facendosi interprete delle idee sul sesso delle sue correligionarie, suor Margaret Farley (foto in alto) ha dato alle stampe Just Love, un libro-inchiesta sul rapporto tra sesso e morale nel quale chiede alle gerarchie di rispettare i comportamenti delle persone orientate verso il proprio sesso, perché non hanno niente a che fare con la morale.

Dobbiamo, infatti, considerare non conformi alla morale quei comportamenti che arrecano un danno non solo a coloro che li subiscono, ma a tutta la comunità – come il furto, l’omicidio  o la calunnia – mentre il comportamento sessuale riguarda solo la sfera privata delle persone.

La reazione dei censori della moralità è stata tipica delle istituzioni autoreferenziali che  hanno perduto ogni contatto con la società che pretendono di regolamentare.

Dire, infatti, che le sue idee sono in netta contraddizione con l’insegnamento cattolico è come dire che Galileo aveva torto nel sostenere che la Terra gira intorno al Sole, perché nella Bibbia era scritto il contrario.

Affermare poi che la suora americana ha ceduto all’ideologia femminista equivale a criminalizzare le donne, facendo apparire le loro posizioni come strumentali al diabolico disegno di ledere l’ideologia maschilista.

Addirittura ridicolo è, infine, condannare gli atti omosessuali come intrinsecamente disordinati. Come mai queste cose non le vanno a dire alla famiglia di Emanuela Orlandi  e delle migliaia di innocenti molestati e violentati ogni giorno e in ogni parte del mondo da numerosi preti cattolici coperti dai loro superiori?

Annunci