Tag

, , , ,

The System is dying. Citizen are no longer willing to suffer harassment, beatings and needless sacrifices. We are at the point of no return. Without a radical change the country is finished.

E’ stata la Sacra Corona Unita. Sono stati i terroristi FAI da te. Sono stati i massoni in combutta con i politici corrotti. E’ stata la finanza speculativa con o forse senza l’appoggio dei servizi segreti deviati.
La disfida iniziata nel 1969 a chi è più capace di confondere le idee degli italiani è già ripartita. Si  avanzano le ipotesi più strane sulle motivazioni che avrebbero indotto i mandanti ad accanirsi contro le povere studentesse brindisine.

La palma dell’assurdità dovrebbe essere assegnata, a mio avviso, a quella secondo la quale l’attentato non sarebbe opera di un sicario, ma di un folle o di un uomo in guerra con il mondo
!
Gli attentati sono stati sempre organizzati da coloro che avevano interesse a mantenere lo status quo. Basta quindi pensare alle trasformazioni politiche degli ultimi tempi, per tracciare un preciso identikit delle belve umane che hanno commissionato una strage di una malvagità inconcepibile.   
D’altronde la contestazione dei politici saliti sul palco  durante la manifestazione in piazza Vittoria mi conforta nell’idea di non essere la sola persona a pensarla in questo modo. Vox populi, vox dei è un detto ancora valido, fino a prova contraria.

Il naufrago che annaspa tra i flutti si aggrappa pure a un fuscello nella speranza che lo sorregga. Del resto il giudice Caponnetto lo aveva fatto capire un paio di anni fa, quando aveva gridato in TV che era tutto finito.
Ciononostante, se le insopportabili icone di un mondo morto e sepolto non lasceranno le luci della ribalta, di quì a poco l’Italia crollerà su se stessa come un castello appollaiato su una montagna che precipita rovinosamente trascinando tutto e tutti nelle sue macerie.
Se vogliamo liberarci di loro, dobbiamo interessarci dei problemi del Paese, contestando il loro operato quando non è conforme alle nostre aspettative, fino a trasformare la democrazia da rappresentativa in  partecipativa. 

Advertisements