Tag

, , , ,

The banksteins go on to lend us our money with interest. It’s time to end this shameful swindle.

La proprietà della moneta appartiene ai cittadini che la valorizzano con il proprio lavoro. La Banca Centrale Europea commette quindi un furto quando ci concede un prestito con la nostra moneta e si fa pagare persino gli interessi.
Ma il gioco delle tre carte è arrivato al capolinea, perché sono tante le persone che si sono rese conto di essere state truffate, tant’è vero che domenica scorsa i partiti tradizionali hanno avuto una batosta superiore alla più rosea delle previsioni.
Che si tratti di una truffa e che abbiano l’intenzione di continuare a prenderci per i fondelli lo dimostra il fatto che il governo tecnocratico prima ci ha fatto pagare tasse a non finire e poi, considerato che un numero crescente di Paesi ha detto basta, ha fatto sapere che avrebbe investito considerevoli somme di denaro nella crescita, tacendo però sul fatto che, per procurarsele, sarà costretto a fare un altro debito con la BCE.
Ma pagare interessi crescenti su un debito che non esiste è un comportamento stupido che non può durare all’infinito. Pertanto, prima o poi saremo costretti a tornare alla lira e svalutarla, per rendere più appetibili le nostre merci.
Fino a quando non sarà presa questa decisione aumenteranno i suicidi e le persone che cercano il cibo nella spazzatura, le proteste si faranno sempre più violente e il nostro Paese diventerà ogni giorno più ingovernabile.
Tanto vale dunque uscire dall’euro appena possibile.

Advertisements