Tag

, ,

The threats of Obama have isolated the United States. Now Russia and China are getting ready to sweep them from Afghanistan and assume the role of world leaders.

Il complotto ordito per attaccare la Siria, le sanzioni all’Iran e i comportamenti tenuti in Afghanistan non hanno conseguito l’effetto sperato. Questi Paesi, infatti, hanno stretto un’alleanza con Russia e Cina per scongiurare una guerra nucleare, cacciare gli Americani da Kabul e costringere Israele a scendere a patto con la Palestina e restituire le alture del Golan alla Siria.

A questo scopo la Russia ha mandato diverse navi da guerra nel porto di Tarfus in Siria e ha deciso di lasciarvele in permanenza, per impedire agli Stati Uniti di aggredire il Paese alleato. Ha passato ai talebani le coordinate per assaltare le basi miitari della Nato e le ambasciate occidentali a Kabul. Ha contattato l’Azebarjian, il Kazakistan e l’Uzbekistan, per avere assicurazioni che non offriranno il loro apporto logistico agli USA. Ha trasformato in una roccaforte inespugnabile la sua base militare in Armenia. E ha dispiegato diecimila missili S-400 a Kalingrad, per far fronte a un eventuale attacco missilistico all’Iran.

La Cina ha cominciato a trivellare il Nord Est afgano dove ha trovato un giacimento petrolifero immenso e si prepara a costruire una linea ferroviaria che collegherà i due Paesi.
L’Iran ha fissato un accordo per portare il petrolio in Afganistan, Pakistan e India.
I talebani, che oramai hanno il consenso di tutto il Paese, hanno iniziato la campagna di primavera uccidendo decine di occidentali e affrettandone il ritiro dal loro Paese.

Nello spazio di pochi mesi dunque la Nato andrà via dal Paese che ha occupato per undici anni, senza conseguire altri risultati che la devastazione della economia americana e la morte di diverse migliaia di giovani soldati.   
Ieri la Russia ci ha salvato dal nazismo, domani ci salverà dal neoliberismo, perché la sua missione è quella di accorrere in aiuto dell’umanità ogni volta che la barbarie prende il sopravvento sulla ragione, servendosi del delirio di un pugno di squilibrati per ridurre la terra a una landa desolata.

Annunci