Tag

, , , ,

L’uomo non sarà mai una macchina


Vogliono renderci schiavi del denaro, per fare di noi i loro complici. La loro massima aspirazione è quella di trasformarci in una merce che vende se stessa, per produrre e consumare altre merci senza un attimo di respiro. Finora non ci sono riusciti e per questo hanno creato il MES.

I sacrifici lacrime e sangue portano al fallimento degli Stati. Tra poco quello della Grecia trascinerà nel vortice prima i PIIGS e poi tutti gli altri. Il debito pubblico sarà lo tsunami finanziario che spazzerà via tutto.
Nel 2008 le banche furono salvate dagli Stati, ma questa volta il miracolo non si ripeterà, perché sono più o meno tutti in bancarotta.
Per sopravvivere stamperanno montagne di euro, ma saranno immediatamente costretti a desistere, in quanto l’inflazione galopperà, causando un crollo dei consumi più pauroso di quello che c’è stato in questi giorni.

A quel punto agli Stati non resterà che riappropriarsi del diritto di gestire i propri capitali, nazionalizzare le banche, rimettere in funzione le banche centrali nazionali e tornare alla propria moneta.
Si passerà gradualmente dall’economia finanziaria a quella reale e coloro che hanno accumulato enormi ricchezze dovranno cercare il modo migliore di investirle. E i cittadini dei Paesi membri della UE chiederanno di riprendersi la sovranità monetaria che è stata sottratta loro.
La situazione ha superato il punto di non ritorno. Lo si vede da come i tecnocrati si rivolgono alle parti sociali. Prima dichiaravano che avrebbero deciso senza prenderli nemmeno in considerazione. Oggi invece le hanno convocate per discutere dei problemi del lavoro.