Tag

, , , , , ,

L’occidente ha perduto l’egemonia

L’accanimento terapeutico della plutocrazia contro il popolo greco precipiterà il Paese che ha inventato la democrazia nella più crudele delle dittature.
I Greci si sono resi conto che avevano toccato il fondo, quando gli hanno imposto ulteriori sacrifici, li hanno derubato dei gioielli di famiglia e gli hanno offerto enormi quantitativi di armi per ripagare solo una parte del loro debito.

Adesso tremano al pensiero che, nel momento in cui le loro sofferenze diventeranno insopportabili, riusciranno a liberarsi del giogo a cui sono stati sottoposti solo se avranno il coraggio di reagire con violenza alle loro provocazioni.
Ecco perché i manifestanti battevano le mani agli studenti che affrontavano la polizia, urlando che non ci pensavano nemmeno a tornarsene a casa.
“Ci hanno tagliato gli stipendi e hanno cancellato il vostro futuro;” – rispondevano gli anziani- “staremo quì fino a quando i politici non si decideranno a bocciare le misure di austerità“.

“Perché ce l’hanno con me?” – diceva un operaio – “Che ho fatto di male?”. (clicca quì)
Se la rabbia cresce e il popolo è sempre più deciso a resistere, gli eurocrati non potranno mai riavere i soldi concessi in prestito. Allora perché si ostinano a percorrere una strada senza sbocchi?
Il problema non riguarda l’economia, ma il futuro dell’umanità. Si tratta dello scontro di civiltà, la cui soluzione oggi appare impossibile.
L’occidente ha perduto la sua egemonia tanto nel campo economico che in quello politico. Nessuno è più disposto a partecipare alle Crociate e i nemici da sconfiggere sono, oltre alll’Islam, i Paesi che fanno parte dell’Unione Euroasiatica, la regione del mondo in cui si trovano quantità inimmaginabili di risorse energetiche e armamenti nucleari.
Finora i tentativi di fermarne l’ascesa non hanno avuto successo. Abbiamo perduto, infatti, la guerra in Iraq e stiamo perdendo quella in Afghanistan, abbiamo bombardato invano la Libia e non siamo riusciti a ripetere lo stesso gioco con la Siria.
Il genocidio del popolo greco mirava a eliminare un altro Paese, ricorrendo a un nuovo tipo di Cavallo di Troia: la riduzione in schiavitù per debiti. Ma ci è andata male anche questa volta.

Oramai non abbiamo più carte da giocare. L’Europa è al collasso, gli Stati Uniti non sono più nelle condizioni di  scatenare guerre, l’Impero occidentale è al tramonto a causa della sua ricerca ossessiva di nuovi mercati, di nuove fonti energetiche e di nuovi popoli da sfruttare.
Faremo la fine dei dinosauri che, dopo aver divorato tutta la vegetazione esistente, finirono per divorarsi tra loro.

Annunci