Tag

, , , ,

Mandato di cattura per Soros

Le menzogne dei media sulle reali motivazioni degli aggressori anglo-franco-americani, che scatenano guerre ovunque per mantenere la loro egemonia sul mondo, sono state rilevate da numerosi video che hanno fornito alla Russia una chance ulteriore per evitare che il loro disegno sia portato a termine.
http://gilguysparks.wordpress.com/2012/02/05/syria-iran-e-l-imperialismo/#comments

Infatti, senza il supporto della propaganda per far credere ai gonzi che le loro menzogne siano verità incontrovertibili, i massimi perpetratori di violazioni dei diritti umani e civili perderanno quasi del tutto il potere di suscitare rivolte nei Paesi che non si piegano ai loro diktat.
E’ bastato il veto della Russia e della Cina alle loro pretese di ingerirsi negli affari di un Paese sovrano, la denuncia dei tentativi di corruzione di Soros per aizzare i russi a sollevarsi contro Putin e l’ordine dato agli ambasciatori degli Stati che non smettono di offendere l’onorabilità del Presidente Assad di lasciare il Paese, per impedire che fosse commesso ancora una volta il crimine perpetrato in Libia.
http://forum.chatta.it/politica/8162266/avevo-ragione-mandato-di-cattura-interna.aspx
La Siria è rimasta integra, la sua alleanza con la Russia ne è uscita ampiamente rafforzata e Assad non sarà scalzato dal potere, perché è appoggiato della maggioranza del Paese. Le sanzioni con cui stanno manovrando per colpirlo non avranno gli effetti sperati, come non li hanno avuto in Iran.

Dopo la vittoria delle forze lealiste a Bani Walid, il CNT è alle corde. A Bengasi e a Tripoli, a Sirte e nei villaggi del sudovest, nella vasta regione del Fezzan e nella zona montuosa di Nafusa i fedeli di Gheddafi stanno portando avanti offensive sanguinose contro i ribelli. Gli attentati si moltiplicano. Il CNT dice che si tratta di incidenti, ma ha elevato il livello di sicurezza, istituendo posti di blocco in diverse città.
La disillusione tra i loro sostenitori è enorme, perché hanno dimostrato di non essere in grado di impedire ai soldati di commettere i peggiori crimini.
La verità, come si vede, non si può nascondere oltre un certo limite.
http://www.workers.org/2012/world/libya_0209/

Annunci