Tag

, , ,

Le minacce all’Iran sono un bluff


L
eon Panetta ha rivelato che Israele ha deciso di bombardare l’Iran tra i mesi di aprile e giugno e che i soldati USA lasceranno l’Afghanistan appena possibile. (http://www.debka.com/article/21708/).
Qualcuno ha insinuato che il ministro della difesa volesse informare l’Iran che l’attacco era prossimo, ma che il suo Paese, date le condizioni economiche in cui versano, sarebbero rimasti a guardare.
Se questo fosse vero, Israele non avrebbe nessun interesse a lanciarsi da solo in un’avventura bellica così rischiosa, perché si è circondata di una quantità enorme di nemici che non vedono l’ora di vendicarsi delle umiliazioni subìte.
Hezbollah, infatti, è riuscita a distruggere un terzo dei suoi armamenti e, nell’ipotesi di un conflitto, ne distruggerebbe altrettanti senza difficoltà.
L’Iran ha sistemato i siti nucleari sotto le montagne e ha acquistato più di 150.000 missili a testata nucleare con cui potrebbe colpire anche gli USA.
Gli hacker hanno messo sottosopra il loro sistema informatico e la maggioranza del popolo israeliano non vuole la guerra.

La Russia, inoltre, ha detto al ministro della difesa israeliano che, se sarà così sciocco da bombardare l’Iran, la distruzione del suo Paese sarà sicura.
Gli Stati Uniti erano rimasti il loro unico amico, ma se lo sono giocato quando il giornale di un gruppo di israeliani che vive ad Atlanta ha chiesto al Mossad di assassinare Obama. Da quel momento sono finite le esercitazioni militari congiunte e Netanyahu non è stato più ricevuto alla Casa Bianca.

L’unica soddisfazione che è rimasta a questa gente tanto perversa è quella di demolire le case dei palestinesi, approfittando del fatto che non hanno le armi con cui difendersi.
Le minacce di Israele servono solo rimuovere la loro ansia di trasformare il mondo in una landa deserta. Ma se non si renderà conto che non esiste altra strada che arrivare al più presto a un accordo di pace, sarà ricordato come il Paese che fu distrutto a causa della testardaggine dei suoi uomini politici.

Annunci