Tag

, , , , , , ,

http://www.terranauta.it/a878/le_recensioni_di_terranauta/la_decrescita_serena_di_serge_latouche_.html

Torneremo al cannibalismo?

Il crollo dell’economia dei Paesi europei non si può più nascondere manipolando i dati che confermano la caduta di un numero sempre più alto di persone nel pauroso baratro della disperazione.
A rendere la situazione ancora più preoccupante è l’incapacità da parte di coloro che l’hanno provocata di pensare a un rimedio che non sia il solito invito a fare sacrifici finalizzati, come tutti hanno capito, ad aggravare la situazione.

Il fatto è che ovviamente i banchieri non intendono salvare il Paese, ma le banche che ci hanno ridotto in queste condizioni.
Immettere liquidità non serve a rimettere in moto l’economia. Le imprese, infatti, continuano a fallire, i lavoratori a perdere il posto e i supermercati a perdere i clienti.
La recessione è inarrestabile. Prima di ridurci alla pura sopravvivenza, che in breve ci riporterebbe ai tempi del cannibalismo, dobbiamo, pertanto, avere il coraggio di realizzare la decrescita felice, ovvero rinunciare al consumo di merci superflue, produrre e consumare solo per noi stessi e la nostra famiglia, riciclare l’usato, rispettare la natura e ripristinare la solidarietà.

Se, adagiati nella nostra ignavia, non cambieremo profondamente il nostro stile di vita, non ci resterà che assistere al tracollo della nostra civiltà.
Non possiamo continuare a comportarci come una massa di sventurati lanciati nello spazio a bordo di un’astronave senza pilota e rassegnati all’idea che andranno a sbattere contro un asteroide.

Ma forse è tardi per rinsavire. La fine dell’impero è vicina e il buio si fa sempre più fitto.

Annunci