Tag

Il debito americano ha superato il GDP

USA TODAY riporta che, per la prima volta dalla seconda guerra mondiale, il debito americano ha superato la fatidica soglia del valore delle merci e dei servizi prodotti in un anno.

La somma di 15.230 miliardi di dollari che il governo federale deve agli Stati che vantano un credito nei suoi confronti è risultata superiore, infatti, anche se solo dello 0.2%, all’equivalente del nostro PIL, che in America prende il nome di GDP, una sigla che sta per Gross Domestic Product.

Gli analisti hanno paragonato l’economia americana a quelle di Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Portogallo e Giappone, gli altri Paesi dove il debito ha superato il prodotto interno lordo.

Ma il peggio deve ancora arrivare. Si teme, infatti, che il debito continuerà a crescere più rapidamente del GDP e che, se questo non arriverà al 6% annuo, la recessione in cui gli Stati Uniti si trovano già da tempo li porterà alla catastrofe.

I tagli alla Sicurezza Sociale, ai cui fondi il governo attinge per pagare i contributi a operai e impiegati, non hanno avuto l’effetto sperato.

Un’altra iniziativa che rientra nelle misure adottate per stimolare l’economia è stata quella di tagliare il bilancio militare di 1.000 miliardi di dollari l’anno per dieci anni. Ma il Presidente Obama ha precisato che ciononostante “gli Stati Uniti manterranno la loro superiorità militare, grazie a un impiego più flessibile delle truppe e alla prontezza con cui risponderanno alle minacce esterne”.