Tag

, , , ,

City authorities have prepared some plans to evacuate Chicago during the NATO summit of 18-21 May. Residents are in a panic.

In attesa del vertice NATO, che si terrà a Chicago tra il 18 e il 21 maggio, corre voce che le autorità cittadine hanno elaborato un piano che prevede ripari di fortuna e vie d’uscita che consentano ai residenti di sfuggire a una rivolta che potrebbe mettere a rischio la sicurezza nazionale.


I media dicono di non dare troppa importanza a queste voci, ma la realtà è che la Polizia si dice certa che ci sarà una rivolta su larga scala, di cui potrebbero approfittare i terroristi di Al-Qaeda, con uno scenario simile a quello evocato dalle leggi marziali.


Da qualche tempo, infatti, i cittadini assistono alle evoluzioni di enormi elicotteri che sfiorano gli edifici della città come se stessero studiando le misure idonee a far fronte a un evento pericoloso. 
In questi giorni, inoltre, i responsabili della FEMA (Federal Emergency Management Agency, ovvero Agenzia Federale per la Gestione delle situazioni di Emergenza) ha chiesto ai residenti di lasciare le loro abitazioni, perché, nell’ipotesi di un attacco all’edificio nel quale si terrà il summit, sarebbero bloccate tutte le porte e ha assicurato che tutti coloro che non riusciranno a trovare un alloggio temporaneo altrove saranno sistemati in ripari di fortuna o nei campeggi che saranno approntati nei prossimi giorni.


Questi preparativi hanno messo in apprensione la popolazione, che a giusta ragione ha cominciato a sospettare che sulla loro città incombe un evento di particolare gravità.

About these ads